<< Sommario

SCADENZE

 

Riduzioni tariffarie telefoniche alle imprese radiofoniche e televisive locali

Avvisiamo le imprese radiofoniche e televisive che con il D.P.R. 223/2010, pubblicato sulla G.U. n. 299 del 23/12/2011 è stato approvato il “Regolamento recante semplificazione e riordino dell’erogazione dei contributi all’editoria, a norma dell’art. 44 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133”. L’articolo 8 comma 6 del suddetto provvedimento stabilisce che “Le comunicazioni di preavviso previste dall’art. 1, comma 3, del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 15 settembre 1987, n. 410, nonché dall’art. 1, comma 3, del Decreto del Presidente della Repubblica 16 settembre 1996, n. 680, rispettivamente per le imprese di radiodiffusione sonora e televisiva, sono obbligatorie soltanto ai fini della presentazione della prima domanda annuale di contributi, a pena l’inammissibilità della medesima…”. In luogo della consueta presentazione annuale della comunicazione di preavviso (entro il 31 gennaio di ogni anno), le imprese di radiodiffusione sonora dovranno presentare la predetta comunicazione una sola volta, ovvero, presentarla nuovamente al verificarsi dei casi espressamente previsti dal citato regolamento. Tuttavia, considerato quando previsto dall’art. 22, comma 2 del sopra richiamato provvedimento, si ritiene opportuno che le imprese di radiodiffusione sonora presentino ugualmente la suddetta comunicazione di preavviso ogni anno.

 

Il 31 gennaio 2020 scade il termine per la presentazione della domanda di ammissione alle riduzioni tariffarie telefoniche per l’anno 2018 da parte delle imprese radiofoniche e televisive, ai sensi, rispettivamente, degli articoli 7/8 della legge 7 agosto 1990, n. 250 e dell’articolo 23, comma 3, della legge 6 agosto 1990, n. 223.

La domanda firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa ed in regola con le vigenti disposizioni sul bollo, deve essere inoltrata tramite PEC al seguente indirizzo: archivio.die@mailbox.governo.it

Le istanze inviate oltre il predetto termine saranno considerate inammissibili.

Per la documentazione da inviare a corredo della domanda si rimanda  a quanto stabilito dall'articolo 8, del decreto del Presidente della Repubblica 25 novembre 2010, n. 223.
Si rende noto che, a seguito dell’entrata in vigore del DPR 23 agosto 2017, n. 146, le domande presentate dalle imprese radio-televisive alla Presidenza del Consiglio dei Ministri sono dirette unicamente al riconoscimento del diritto ad usufruire delle riduzioni tariffarie telefoniche.

Il Dipartimento svolge attività di sostegno indiretto alle imprese radiofoniche e televisive attraverso il riconoscimento dei requisiti per l’accesso alle riduzioni tariffarie telefoniche previste dall'art. 28 della legge 5 agosto 1981, n. 416.

Chi può accedere alle agevolazioni

I destinatari delle agevolazioni sono le imprese radiofoniche nazionali e locali e le imprese televisive locali che abbiano registrato la testata televisiva presso il competente tribunale e che svolgono attività di informazione.

Cosa occorre

Requisiti

Di seguito si riportano i requisiti per l'accesso alle riduzioni tariffarie telefoniche

  • testata registrata presso il competente tribunale;

  • concessione o altro titolo abilitativo;

  • iscrizione al Registro degli Operatori di comunicazione

  • trasmissioni di propri programmi informativi:

    • nel caso di imprese radiofoniche, di almeno il 15% per quelle a carattere locale ovvero di almeno il 25% per quelle a carattere nazionale o locale dalle ore 7.00 alle ore 20.00;

    • nel caso di imprese televisive locali, di almeno 60 minuti al giorno dalle ore 7.00 alle ore 23.00;

  • regolarità contributivo-previdenziale per l’anno di rifermento dei contributi, conseguita entro il 30 settembre dell’anno successivo;

  • per le imprese radiofoniche titolari di concessione a carattere commerciale, è necessario avere alle proprie dipendenze almeno 2 lavoratori.

Modulistica

Per le imprese radiofoniche:

  • Preavviso di domanda;

  • Domanda;

  • Allegato 1: dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà inerente i dati dell’emittente;

  • Allegato 2: dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà inerente il palinsesto dei programmi;

  • Allegato 3: dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà inerente le utenze telefoniche.

Per le imprese televisive locali:

  • Preavviso di domanda;

  • Domanda;

  • Allegato 1: dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà inerente i dati dell’emittente;

  • Allegato 2: dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà inerente il palinsesto dei programmi;

  • Allegato 3: dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà inerente le utenze telefoniche.

Normativa

Radio

Tv Locali

Per maggiori informazioni

Servizio per il sostegno alle emittenti radio televisive e agli investimenti

10 gennaio 2019

Ulteriori informazioni sulla presentazione della domanda